BONIFICA SERBATOI

BONIFICA SERBATOI INTERRATI               

 

« Si definisce serbatoio interrato un contenitore di stoccaggio di cui non sia direttamente e visivamente ispezionabile la totalità della superficie esterna: è questa, infatti, la condizione che, in caso di perdite, comporta un reale rischio per le matrici ambientali, indipendentemente dal fatto che il serbatoio si trovi interamente o meno sotto il piano campagna »

 

«Si ha dismissione, quando il serbatoio viene definitivamente escluso dal ciclo produttivo o commerciale perdendo in tal modo la sua funzione originaria. La dismissione è contraddistinta dallo svuotamento del serbatoio e dalla interruzione o disconnessione fisica delle linee di erogazione e alimentazione. Più propriamente va quindi evidenziato che quando si parla di dismissione, senza ulteriore specificazione, si intende di norma la dismissione permanente. Da tale fattispecie va tenuta distinta la dismissione temporanea o fermo temporaneo dell’impianto di stoccaggio, che consiste invece nel non utilizzo del serbatoio per un periodo limitato (non oltre un anno dalla data di dismissione) e presuppone la rimessa in esercizio del serbatoio con la precedente o nuova funzione. Sia in caso di dismissione temporanea che definitiva (almeno fino all’eventuale rimozione o comunque fino a quando non si concretizzino le reali condizioni di fattibilità di tale adempimento) sussiste l’obbligo di bonifica interna e di messa in sicurezza del serbatoio. »

 

La Pellicano Verde SpA propone, per l'intervento di cui sopra, le seguenti soluzioni:

 

- Messa in sicurezza;

- Rimozione;

- Risanamento temporaneo;

- Risanamento definitivo.