Nuovi furti colpiscono la ServecoPellicanoverde

 

2 AUTOCARRI RUBATI A TOLVE

 

 

 Nella notte tra il 14/01/2015 ed il 15/01/2015 ignoti hanno rubato, da un'area custodita sita nel Comune di Tolve, n.2 autocarri  un IVECO 150 e un IVECO 120 con attrezzatura compattatrice da 10/15 mc utilizzati dalla Soc.Cons. SERVECOPELLICANOVERDE per svolgere il servizio di Raccolta Differenziata nei Comuni di Tolve e di Cancellara per conto della Unione dei Comuni "Alto Bradano". Tale fatto criminoso ricalca gli episodi già accaduti nel mese di Ottobre 2014 e cade a distanza di soli 3 mesi da un precedente furto della stessa tipologia di mezzi avvenuto nello stesso Comune. Ammontano, ormai, a 5 i mezzi rubati alla scrivente nel giro di pochi mesi.

La ServecoPellicanoVerde, nonostante tutto quanto descritto, ha prontamente sostituito i mezzi rubati con altri appartenenti al proprio parco macchine evitando qualsiasi disservizio e continuando a garantire la raccolta dei rifiuti quotidianamente e con metodo porta a porta.

La regolarità  della cadenza temporale con la quale detti eventi si sono realizzati nonché l'ingente danno provocato fa presumere che si tratta non di episodi occasionali ma di ben precisi attacchi a tutti i soggetti interessati dalla gestione del servizio di igiene urbana sul territorio dell'Unione dei Comuni, servizio che, come noto, rappresenta un modello di riferimento per i risultati raggiunti - unici nel territorio lucano- .

 

 

 


 

 

COMUNI RICICLONI

 

 

LEGAMBIENTE PREMIA I COMUNI RICICLONI DELLA BASILICATA

 

13 COMUNI SU 15 SONO GESTITI DALLA PELLICANO VERDE SPA

 

La Pellicano Verde,con la guida di ben 13 comuni su 15 premiati a vario titolo, si afferma quale azienda Lucana leader nell'implementazione di sistemi integrati di raccolte differenziate all'avanguardia nel panorama della raccolte in Basilicata.

Sono Banzi (73,45%), Genzano di Lucania (72,31%), Montemilone (69,95%), Pietragalla (68,87%) Palazzo San Gervasio (67,11%), Oppido Lucano (66,20%), Forenza (65,60%) e Rotondella (65,43%) i Comuni lucani che, superando il 65% di raccolta differenziata, vincono l’ottava edizione regionale di Comuni Ricicloni, la campagna nazionale promossa da Legambiente nel 1994 con lo scopo di evidenziare i risultati ottenuti tra i Comuni nella raccolta differenziata destinata al riciclaggio e nelle attività atte a contenere la produzione dei rifiuti. Su 8 Comuni premiati straordinario contributo del sistema dei Comuni dell’Alto Bradano. Sono infatti proprio alcuni di questi Comuni ad entrare a pieno titolo nelle graduatorie  nazionali dei Comuni Ricicloni superando la soglia del 65% prevista dalla  legge.

Le menzioni speciali

Anche quest’anno Comuni Ricicloni conferisce menzioni speciali ai diversi comuni che si sono particolarmente distinti nella raccolta e nello smaltimento dei rifiuti, pur non raggiungendo il 65% di raccolta differenziata. La menzione “Start Up” vuole essere un incentivo a quei Comuni che nell’anno in corso hanno deciso di avviare nel proprio territorio un sistema di raccolta porta a porta, l’unico in grado di ottenere i risultati attesi sia in termini di raccolta differenziata, sia in termini di  recupero dei materiali.

Il riconoscimento va ai comuni di Pignola e Abriola.

Ricevono la menzione “Emergenti dall’Emergenza”, i Comuni di Acerenza, Cancellara, San Chirico Nuovo e Tolve: percentuali superiori al 60% ma inferiori al 65%. Riceve la menzione speciale “Modello Territoriale”, la Comunità Montana Alto Bradano per aver avviato nel corso del 2011 il primo  progetto di raccolta differenziata territoriale in Basilicata che ha portato i Comuni di Acerenza, Banzi, Forenza, Genzano di Lucania, Oppido Lucano, Palazzo San Gervasio e San Chirico Nuovo e da poco anche Pignola al raggiungimento di percentuali di  raccolta differenziata superiori al 60%.

Qui una serie di articoli e fonti:

http://www.nuovadelsud.it/primo-piano/primo-piano-news/cronaca/7082-comuni-ricicloni,-con-oltre-il-73-banzi-%C3%A8-campione-nella-raccolta-differenziata.html

http://www.sassiland.com/notizie_matera/notizia.asp?id=34046&t=comuni_ricicloni_2014_banzi_vincitore_assoluto

http://www.trmtv.it/home/attualita/2014_12_17/81458.html

http://www.ricicloni.it/classifica-comuni

 

19.12.2014

 

EX CIP ZOO, ECOMOSTRO PRONTO A SPARIRE.

È stato firmato dalla ns. Azienda “l’accordo quadro per l'affidamento dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria delle coperture in cemento-amianto presenti negli immobili di proprietà della Regione Basilicata”
Il primo intervento di bonifica, il più urgente, che prenderà inizio nel breve termine, coinvolgerà l’ormai celebre ecomostro conosciuto con il nome di “Ex CIP ZOO” (ex Azienda Suinicola Lucana) ubicato A Potenza in via Della Fisica.

Il sito presente nell’Area Industriale di Potenza è esteso in un’area di ca. 85.000,00 m2 per buona parte ca. 20.000,00 m2 occupata da strutture (capannoni, ex porcilaie) con coperture in cemento-amianto.
Finalmente grazie all’Ente Regione Basilicata “Dipartimento Presidenza di Giunta Uff. Provveditorato e Patrimonio” e alla Pellicano Verde SpA che svolgerà la bonifica dell’area, la Città di Potenza e soprattutto i suoi cittadini potranno liberarsi di questo “mare” di amianto che è la “Ex CIP ZOO”. 

Altri articoli...

  1. Serveco Pellicano Verde